oltrefrutta

pillole di informazione sull'export di ortofrutta, di Thomas Drahorad

Sette motivi per cui l’Italia esporta poche ciliegie

I primi mercati di esportazione per le ciliegie italiane sono (2010):

  • Germania 7100 t
  • Svizzera 2400 t
  • Austria 2300 t
  • Spagna 1800 t
  • Slovenia 900 t

In ogni caso sono cifre molto basse. Perchè l’Italia esporta poco rispetto alla propria produzione?

  • Non sono disponibili varietà, come quelle americane, interessanti sui mercati internazionali e che allungano la stagione.
  • Scarsa presenza o assenza delle varietà precoci-tardive Kordia e Regina.
  • I costi di manodopera sono alti.
  • La logistica non è perfetta, perché i volumi sono bassi.
  • La promozione non è curata per cui l’Italia non ha (più?) l’immagine di specialista delle ciliegie.
  • Si è fatto affidamento su un mercato interno molto consistente e non si è andati alla ricerca di spazi per l’esportazione.
  • I concorrenti sono agguerriti: la Spagna ha molte varietà, esporta grandi volumi ed ha un’ottima conoscenza ed esperienza dei mercati, la Turchia ha superato molti ostacoli fitosanitari e sta crescendo tecnologicamente e dal punto di vista della logistica.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 28 maggio 2012 da in Consumi, Paesi, Prodotti con tag , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: