oltrefrutta

pillole di informazione sull'export di ortofrutta, di Thomas Drahorad

Il sistema distributivo in India


I canali tradizionali costituiscono ancora il 98% del sistema distributivo indiano, tra chioschi, mercati all’aperto, kirana shops (piccoli negozi a conduzione familiare) e venditori ambulanti.  Determinano questa scelta la distanza, la relazione personale, il prezzo, la fiducia e la freschezza.

La grande distribuzione organizzata costituisce soltanto il 2% dei canali di vendita utilizzati dagli indiani. Tuttavia si stima che il fatturato del settore raddoppierà da qui al 2025, a causa dell’evoluzione delle abitudini dei consumatori. Nel novembre 2011 il governo indiano ha deciso l’apertura ad aziende straniere della grande distribuzione.

I principali formati della grande distribuzione in India:

  • ipermercati (Family Mart, Giant, Food Bazaar, Walmart)
  • supermercati (Foodhall)
  • discount (Trinethra, Subhiksha)

Nel video: il mercato all’ingrosso della frutta di Washi (Mumbai)

Approfondimenti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 1 maggio 2012 da in Consumi, Dettaglio, Paesi con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: